06. Brochure, non solo prestigio

La brochure come strumento di comunicazione anche per le nuove micro imprese

La brochure come strumento di comunicazione anche per le nuove micro imprese

Il termine brochure evoca immediatamente nella nostra mente, qualcosa di altamente pregevole e spesso viene associato ad alcune pubblicazioni di gran lusso, prerogativa per lo più, di grandi aziende. In realtà questo termine significa opuscolo e non ha nulla a che fare con l’aspetto esteriore, la dimensione o il tipo di carta utilizzati.
L’opuscolo è semplicemente formato da più pagine.

Oggi si tende a sottovalutare questo mezzo, a favore di una comunicazione web sempre più spinta ma uno schermo non sarà mai in grado di restituire la forza e l’autorevolezza che sprigiona una brochure.
In un’epoca in cui tutto è visibile da uno schermo, sembra quasi un paradosso eppure non esiste nessuno spazio web capace di Comunicare la nostra missione aziendale con la stessa potenza che ha la carta stampata.

La brochure è uno strumento indispensabile affinché l’azienda venga percepita in tutte le sue sfaccettature. Nero su bianco è scritto tutto lì, chi siamo, cosa offriamo, come lo offriamo e soprattutto quali sono i nostri punti di forza.
La visibilità di uno spazio web risente invece, dello strumento che si utilizza (computer, tablet o smartphone) quindi della grandezza dello schermo, della luminosità e della velocità di rete che si ha a disposizione. Ma non solo! Risente soprattutto della fretta dirompente con cui oramai ci si affaccia al web.

Oggi più che mai la brochure rappresenta uno strumento comunicativo molto potente a patto che rispecchi fedelmente la nostra identità

Ma l’identità aziendale non equivale all’immagine che noi crediamo di avere o di dover avere presso i nostri clienti potenziali o reali (questa è l’Immagine riflessa) ma è esattamente ciò che siamo, la nostra produzione, i servizi che siamo in grado di offrire, la nostra stabilità economico-finanziaria.
Solo in questo modo la comunicazione che abbiamo messo in atto anche attraverso la brochure, sarà efficace.

La percezione che avrà il potenziale cliente (ossia l’Immagine reale) non dipenderà infatti esclusivamente dal contenuto della nostra brochure ma da tutta una serie di segnali che consapevolmente o inconsapevolmente, la nostra azienda invia in ogni momento. Il modo di presentarci, di proporre i prodotti, di rispondere alle loro richieste, la correttezza delle informazioni che diamo, il tipo di accoglienza, la puntualità, l’attenzione, l’organizzazione e molto altro ancora. Sarà tutto questo che parlerà della nostra azienda.

La comunicazione sarà efficace
solo se c’è corrispondenza tra ciò che siamo
e ciò che diciamo di essere

Per le nuove micro imprese, la brochure rappresenta il primo documento ufficiale e istituzionale, una presentazione della nuova realtà imprenditoriale al suo “pubblico”. E pur avendo poche risorse finanziarie, è possibile realizzare una brochure, magari modesta nelle dimensioni ma che abbia le caratteristiche di cui abbiamo parlato.

Per preparare una valida brochure occorre, innanzitutto:

  1. Avere ben chiara la missione aziendale
  2. Conoscere il mercato di riferimento
  3. Saper predisporre visivamente queste informazioni con un linguaggio semplice e coerente

Questo ci permetterà di elaborare il contenuto del nostro messaggio attraverso una breve descrizione di cosa fa l’azienda (Mission), cosa offre (il pacchetto-offerta), come lo offre (i servizi di contorno all’offerta) e le motivazioni, cioè i vantaggi del pacchetto-offerta (i nostri punti di forza).


Nel prossimo articolo invece vedremo come deve essere differente la comunicazione per un prodotto, nelle varie fasi del suo ciclo di vita, ponendo l’attenzione sugli strumenti da utilizzare

Comunicare e pubblicizzare un prodotto



Immagini collegate:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!